Geotermia pace amore e bassa entalpia

Print Friendly, PDF & Email

images

-lP-

di Jori Cherubini

Abbadia San Salvatore. Si dibatte tanto, troppo, sulla geotermia. Nessuna convergenza parallela (cit. Aldo Moro). Nessuna resa. Da una parte si tende a trasformare il danno alle persone (che pure c’è, e chi lo nega è un bugiardo) in danno all’ambiente (ubi maior minor cessat, chi se ne importa “dell’ambiente”); e in caciara politica – come diceva Pasolini “so, ma non ho le prove” -: in molti usano la geotermia come pretesto per attaccare la maggioranza politica. Vecchia storia. Dall’altra si tende a sottovalutare il lavoro dei comitati che invece conducono un compito importante di ricerca e di studio. Se non si arriva a una convergenza è per questioni politiche. E d’altra parte lo stesso “movimento” sottovaluta, o sottostima, gli importanti studi presentati condotti da Ars (Agenzia regionale di sanità della Toscana). E non ci si prende anche per la ruggine data da vecchie idiosincrasie, anche personali. Ormai a ogni convegno sembra di assistere a un incontro di pugilato. Eppure una soluzione per mettere tutti d’accordo ci sarebbe: la “bassa entalpia”: ciclo binario o flash (si distinguono dalla geotermia a “vapore secco” per la mancanza di immissioni in atmosfera). Centrali innovative – già presenti in molte parti d’Europa e negli Stati Uniti – che non immettono fluidi nell’ambiente e quindi non risultano nocive per l’uomo. Non sono esattamente “rinnovabili”, giacché per farle funzionare serve una turbina a energia elettrica. Ma chi se ne importa, suvvia. Insomma se si andasse decisi in questa direzione (e il Sindaco di Abbadia San Salvatore sembrerebbe interessato a questa ipotesi) saremmo a cavallo. Nessuno, voglio sperare (viva l’ottimismo?), si azzarderebbe ad attaccare la bassa entalpia. Quindi avanti tutta in questa direzione. Pace, amore e fantbassa entalpia.

ARTICOLI CORRELATI: No alla geotermia, sì al nucleare! - La Postilla compie due anni. Il punto - Habemus scannatoio - ABBADIA bizzarra e bizzosa (si lamenta per il nulla e non sopporta le giostre) - ABBADIA: Un paese che non comunica è un paese destinato all’irrilevanza - editoriale. Lavorare per il bene comune, nostra unica salvezza - Abbadia chiusa per ferie - Giovani d’Abbadia, una risorsa da tenere in considerazione - Intervista a Giacomo Sbrilli: “Il nuovo Presidente dovrà ascoltare gli altri e saper moderare” - Fiaccole: le migliori, uniche, originali sono solo quelle di Abbadia. Diffidare dalle imitazioni - La Postilla va in vacanza. Torniamo martedì 4 agosto. «Ho passato questi giorni in una quiete profonda, disteso in una barca al sole» - Pubblicità: tantissimi motivi per scegliere La Postilla! - La Postilla al Festival del Giornalismo 2015; dalla Marcia su Roma a #ijf15 passando dall’Hotel Brufani - “La versione di Balilla” sulla Postilla Amiatina

Commenti

4 commenti a “Geotermia pace amore e bassa entalpia”

  1. Paolo

    Precisazioni:
    Il dibattito politico non è solo PD contro comitati ma anche all’interno del partito.
    Bassa o media Entalpia?
    Chimera, l’Enel ha una esclusiva per molti anni ancora e non si degna nemmeno alla geotermia pulita ( che comunque pulita non è).
    Saluti

    Rispondi
  2. Enrico Coppi

    Sposo l articolo. Aggiungo solo che potrebbe andar bene anche la media, ma bisognerebbe che ci fosse una gestione del processo trasparente, partecipata e laica. Partendo dalla condivisione di alcune elementi ormai, #purtroppo inconfutabili. Con la libertà mentale di sapere che si potrebbe arrivare alla fine e ritenerla inopportuna, così come una fonte di ulteriore sviluppo.
    Per questo non bisognerebbe smaniare per essere i primi della classe o per monetizzare 25 anni di lotta antigeotermica.

    Rispondi

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>