Sull’Amiata torna il Campionato Italiano trial

campionato-trialAppuntamento ad alta quota per il Campionato Italiano: sul Monte Amiata di scena il terzo round con Matteo Grattarola riferimento della top class TR1, confronto aperto nelle altre classi in gara.

Per il terzo appuntamento stagionale il Campionato Italiano Trial Outdoor, nel fine settimana del 9 e 10 giugno, torna a Santa Fiora, meta di un’edizione di successo vissuta nel 2016. Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, inserita tra “I Borghi più belli d’Italia”, Santa Fiora è location  congeniale per consolidare l’abbinamento “Turismo & Sport” alla base dell’Italiano Trial.

Grazie allo sforzo profuso dal Moto Club Santa  Fiora, il Round 3 del CITO 2018 si prospetta particolarmente interessante sotto l’aspetto prettamente sportivo con 12 zone da percorrere dai piloti per due giri nella giornata di domenica tra ostacoli naturali, rocciosi, il tutto a 1.250 metri di quota. Un  percorso selettivo comprensivo della zona 12 in stile Indoor che sarà  teatro sabato delle due manche di qualifica per le classi TR1 e TR2.

La stagione 2018 del Campionato Italiano Trial Outdoor può annoverare un’esposizione TV e media senza precedenti per la specialità. Grazie all’accordo tra la FMI e AutomotoTV, l’emittente presente al canale 228 del bouquet Sky ed in live streaming sul sito www.automototv.it, garantirà per ogni evento del calendario una sintesi di 24 minuti
comprensiva degli highlights delle classi TR1, TR2 e TR3, imprescindibile per poter rivivere le fasi salienti del weekend di gara. Prevista anche AFTER TRIAL, una trasmissione di 24 minuti di approfondimento con servizi ed ospiti in studio. Successivamente al primo passaggio su AutomotoTV, dal 4 giugno disponibile sul canale 228 di Sky, sono previste numerose repliche nei giorni successivi.

L’Italiano Trial trova spazio anche su MotoClubTV
(www.elevensports.it/motoclubtv), il canale televisivo online della Federazione Motociclistica Italiana ospitato all’interno di Eleven Sports, e su NonSoloMotoWebTV (www.nonsolomotowebtv.it) con due servizi da 18 minuti per ciascun evento del calendario. Novità 2018 la pagina Facebook ufficiale (FB.com/TrialFMI) mentre il sito web TrialFMI.it si riafferma come il punto di riferimento per gli appassionati e addetti ai lavori con la sezione “LIVE” che ospita, grazie all’ausilio di un sistema collaudato nel corso degli anni, le classifiche zona dopo zona, pilota per pilota. Al termine di ciascun round saranno consultabili inoltre le classifiche di campionato con i punteggi aggiornati di tutte le classi del CITO 2018.

LA SITUAZIONE NELLE CLASSI AL VIA
Partendo proprio dalla top class TR1, l’indiscusso favorito della vigilia resta Matteo Grattarola. L’otto volte Campione Italiano Trial Outdoor si presenterà sul Monte Amiata da capo-classifica a punteggio pieno nella generale in virtù delle affermazioni conseguite tra Gubbio e Lazzate, proseguendo una striscia di 30 vittorie consecutive nella serie.

A suggellare questo straordinario momento di forma, il  portacolori del Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team è reduce da due vittorie in tre giornate di gara nel Mondiale Trial2, confermando il perfetto affiatamento con la Montesa Cota 300 RR ufficiale.

Per il pilota lecchese l’obiettivo sarà quello di garantirsi la terza affermazione consecutiva nel CITO 2018, dovendo tuttavia fare i conti  con una vasta schiera di potenziali protagonisti a cominciare dal  torinese Gianluca Tornour (Team SPEA Gas Gas Italia), secondo a Lazzate ed in campionato, così come il vice-Campione italiano in carica Luca Petrella (Team TRRS Italia), chiamato al riscatto dopo un secondo round non in linea con le sue aspettative. Scorrendo la  classifica di campionato, grandi ambizioni per Andrea Riva, passato con successo dalla TR2 alla TR1 mostrandosi subito competitivo con la Sherco, Pietro Fioletti (sul podio a Lazzate sotto le insegne del Team SPEA Gas Gas Italia), Pietro Petrangeli (Sherco) e Filippo Locca (Beta Team Locca), quest’ultimo protagonista a Santa Fiora due anni or sono conquistando uno splendido secondo posto in gara.

Passando alla classe TR2, confronto apertissimo tra i vincitori dei primi due round con Lorenzo Gandola (Scorpa) e Sergio Piardi (Beta), in trionfo rispettivamente a Lazzate e Gubbio, attualmente ad ex-aequo in testa alla classifica a quota 37 punti seguiti a 7 lunghezze da Luca Corvi (Team SPEA Gas Gas Italia). In soli 5 punti sono invece  racchiusi i tre migliori interpreti della TR3 con Francesco Marchetti, Giacomo Gasco ed Andrea Soulier tutti su Beta, mentre la TR3 Open premia provvisoriamente Piero Sembenini (Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) seguito da Ivan Giovacchini e Giovanni Pizzini, entrambi su Beta. Nella TR3 125, effettivo serbatoio di talenti del Trial con ammessi al via i giovani da 14 a 21 anni di età, tris firmato Talenti Azzurri FMI con Andrea Gabutti (mattatore dei primi  due round), Alex Curti e Valentino Feltrin a monopolizzare i primi tre posti della generale, mentre nella TR4 Fabrizio Dolci e Valter Feltrinelli sono gli attesi protagonisti del terzo round.
Avvincente come non mai la graduatoria Femminile con la diciassettenne Alex Brancati (Beta Top Trial Team) e la pluri-campionessa italiana Sara Trentini (Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) vittoriose rispettivamente a Lazzate e Gubbio, ora entrambe con 37 punti in testa alla classifica. Da non sottovalutare i propositi ambiziosi di Martina Balducchi (Beta Rabino Sport) e di Martina Gallieni (Team TRRS Italia), costantemente nelle posizioni che contano dell’Italiano Trial.

EVENTI COLLATERALI IN PROGRAMMA A SANTA FIORA SABATO 9 e DOMENICA 10 GIUGNO
Una serie di eventi ed attività collaterali impreziosiranno il fine  settimana a Santa Fiora. Sabato, dopo la premiazione delle pole position classi TR1 e TR2 con il trofeo patrocinato da Stegip, ci sarà  il terzo ingresso nella “Hall of Fame” dell’Italiano Trial: dopo Fulvio Adamoli e Donato Miglio, spetterà a Danilo Galeazzi ricevere questo prestigioso riconoscimento. Quattro volte Campione Italiano Trial Outdoor consecutivamente dal 1980 al 1983, Galeazzi si è imposto  con successo anche al di fuori dei nostri confini: memorabile il GP del Belgio del Mondiale Trial 1981 concluso ad ex-aequo in termini di penalità con il vincitore nonché pluri-iridato Eddy Lejeune, così come
il sesto posto in campionato la stagione successiva.

IL PROGRAMMA
Secondo consuetudine quest’anno, il Round 3 scatterà ufficialmente

 sabato 9 giugno con la disputa, a partire dalle 17, delle due manche di qualifica con relativa assegnazione delle Pole Position classi TR1 e TR2 presso la zona 12 in stile Indoor allestita nel centro del paese. L’indomani intenso programma sin dalla primissima mattinata con la disputa della gara con 12 zone per due giri: la zona  1 lungo il percorso di trasferimento, le altre dislocate in località Fonte delle Monache su ostacoli naturali, principalmente rocciosi, a 1.250 metri di quota più la già menzionata zona 12.

Confermato anche per il Round 3 di Santa Fiora il “Race Program” ufficiale con tutte le informazioni utili, interviste, elenco iscritti, programma e orari dell’evento. Realizzato in collaborazione con Motosprint e Sport Network, verrà distribuito in 2.500 copie sul campo di gara o, in alternativa, consultabile su Issuu e sul sito internet ufficiale TrialFMI.it

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>