Insieme per Norcia, “Ma c’è un emoticon per il terremoto?”

padiglione-boeriIl 12 novembre, al Padiglione Boeri di Norcia, andrà in scena lo spettacolo nato a Cinigiano, dal titolo “Ma c’è un emoticon per il terremoto?”, che chiuderà i dieci giorni di eventi per la commemorazione del primo anniversario del terremoto del 30 ottobre 2016.

Autori dei testi e protagonisti della scena sono gli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo De Gasperi Battaglia di Norcia, che hanno vinto il Premio nazionale del MIUR Scrivere il teatro, trasformando in un testo teatrale tutti i messaggi Whatsapp scambiati durante quei terribili attimi in cui il sisma ha colpito Norcia.

Il corto teatrale, per la regia di Giorgio Zorcù e Sara Donzelli, è stato prodotto anche grazie al cuore generoso della comunità di Cinigiano, che lo scorso marzo ha ospitato in paese per un’intera settimana i 30 studenti e i 5 insegnanti. A Norcia, infatti, a causa del terremoto, non c’era nessuno spazio adeguato per lavorare a questo progetto.

norciaUn frammento dello spettacolo, dal forte valore simbolico, è stato trasmesso in diretta in prima serata Rai1 il 22 maggio durante la trasmissione Un goal per l’Italia; adesso finalmente può essere visto nella sua forma integrale nella città da cui ha avuto origine.

Giorgio Zorcù e Sara Donzelli saranno a Norcia dal 9 al 12 novembre per riprendere il lavoro con i ragazzi e guidare lo staff tecnico per l’allestimento del Padiglione Boeri: “Sarà una bella sfida  – commenta Giogio Zorcù – riadattare lo spettacolo a questo spazio tutto legno e cristallo; la struttura è stata realizzata dall’architetto milanese Stefano Boeri, con i fondi raccolti da Un Aiuto Subito, a cura del  Corriere della Sera e TG La7. Anche il sindaco di Cinigiano, Romina Sani e la Giunta comunale, saranno a Norcia per assistere allo spettacolo.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>