Sull’Amiata e in Maremma uno sportello per le imprese

arcidosso_img_5169Salgono a 3 gli sportelli informativi e di orientamento aperti dal FAR Maremma a servizio degli imprenditori, delle associazioni e degli Enti pubblici, della provincia di Grosseto: dopo la prima esperienza sull’Amiata, dove lo sportello è attivo da aprile ad Arcidosso nella sede dell’Unione dei Comuni, dal mese di maggio è aperto anche a Massa Marittima, nella sede dell’Unione dei Comuni Colline del Fiora. E nel corso del 2018 aprirà a Pitigliano, nella sede dell’Unione dei Comuni Colline del Fiora.

Gli sportelli informativi e di orientamento gestiti dal FAR Maremma in convenzione con l’Unione dei Comuni sono un punto di riferimento per chi ha idee imprenditoriali nei più svariati settori, proposte progettuali e iniziative culturali che possono contribuire allo sviluppo della Maremma. Allo sportello gli imprenditori trovano informazioni sulle opportunità offerte dai fondi regionali, nazionali e comunitari per finanziare il proprio progetto. Inoltre, lo sportello, svolgerà attività di orientamento a supporto delle idee in fase di start up e pre start up.

“Molti progetti innovativi ed economicamente interessanti spesso si arrestano nelle primissime fasi perché non trovano risposte e risorse – commenta Fabrizio Pasquini, presidente del Far Maremma  - gli sportelli del FAR Maremma hanno il compito di ascoltare le proposte e svolgere attività di orientamento. Sono per questo un interessante strumento a sostegno dell’auto-imprenditorialità.

Il servizio è territoriale: vengono sottoscritte apposite convenzioni con le Unioni dei Comuni. Gli sportelli saranno aperti con cadenza quindicinale: attualmente ad Arcidosso è operativo il primo e il terzo mercoledì del mese, mentre a Massa Marittima sarà aperto il secondo e quarto mercoledì del mese. Completeremo la nostra presenza sul territorio con lo sportello di Pitigliano a servizio delle imprese delle Colline del Fiora”.

Ai 3 sportelli i cittadini, le imprese, gli operatori economici e le associazioni saranno accolti, nei giorni concordati di apertura, dal personale del FAR Maremma per le seguenti attività:

1) Ascolto dell’idea progettuale;

2) Compilazione di una scheda progetto;

3) Prima verifica dell’idea progettuale rispetto alle opportunità di finanziamento offerte dai fondi regionali, nazionali e comunitari per l’eventuale finanziamento;

4) Suggerimenti operativi per verificare la fattibilità dell’idea e indicazioni sugli eventuali altri soggetti specifici (associazioni di categoria, Enti Locali…) che potrebbero fornire supporto o maggiori informazioni per passare alle fasi successive di sviluppo dell’idea progettuale.

Info: www.farmaremma.it

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>