Rivoluzione in atto nel gaming, si viaggia verso il game changer

Print Friendly, PDF & Email

Veimagesntisette anni fa nacque, tra Barbuda e Antigua, il Free Trade and processing Zone Act, atto di nascita e fondazione dei casinò virtuali via internet. Nel 1994 quindi, questa data storica ha dato il via al settore che oggi probabilmente è il comparto più apprezzato, più giocato e più remunerativo dell’intero mondo dell’intrattenimento via web. Un percorso a tappe che ha fatto storia. Nel 1995, infatti, sono entrate in gioco le sale online. Tramite Cryptologic, società capace di creare un criptato protocollo per le transazioni in rete.
Un protocollo che, dopo un anno, era già in mano a tutte le principali società di gaming. A conti fatti è questo che ha cambiato il rapporto dei giocatori in rete e soprattutto ha abbattuto le dogane. A metà anni ’90 la Rivoluzione Digitale ha fatto il resto: l’intrattenimento è definitivamente mutato quando ogni operatore ha cominciato a promuovere le proprie offerte e strategie, tra bonus di benvenuto e premi vari. Alcuni aspetti sono rimasti poi identici, soprattutto per il gioco d’azzardo online. Negli anni i giochi di casinò online hanno costituito l’ossatura di tutta la filiera: slot machine, blackjack, roulette, poker, sono diventati strumenti di intrattenimento senza precedenti ed hanno collezionato appassionati in tutto il mondo.

In Italia la storia dei casinò online comincia nel 2011, con l’ultimo Governo Berlusconi che legalizzò, con apposito decreto, i casinò online. Successo immediato dato che dopo sei mesi le attività societarie sul territorio italiano andarono a fatturare circa 5 miliardi. Cifra cresciuta a seguito della legalizzazione delle slot, nel 2012.

Dieci anni dopo, si può dire che l’Italia è uno dei mercati leader in Europa, e sicuramente uno dei punti fissi del mercato del gioco virtuale. Per questo molte società straniere hanno puntato su questo mercato. Si tratta dei casinò online non AAMS, casinò che non hanno licenza italiana ma europea e pertanto sono legalmente autorizzati ad operare in Italia. Allargando le prospettive di tutto il mercato.

Il resto è storia attuale. I casinò oggi sono disponibili online ma in versione live, la tecnologia ha fatto passi da gigante e una semplice stanza può diventare un casinò in carne ed ossa con tanto di dealer e croupier collegati. Smartphone e tablet hanno dato turbo a tutto il settore, l’Intelligenza Artificiale e l’imminente rete 5G faranno il resto per un settore che rappresenta il vero fulcro dell’intrattenimento digitale.

Il “game changer”, però, sarà la realtà virtuale che da qui ai prossimi anni eliminerà, forse del tutto, le pur poche distanze esistenti tra gioco fisico e virtuale. Questione di tempo.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>